Opuscolo “Immersione in Svizzera”

Purtroppo ogni anno in Svizzera annegano mediamente tre persone durante l’attività subacquea e una persona muore in seguito a un incidente decompressivo. L’immersione sarà più sicura se ci si prepara bene all’immersione nelle spesso esigenti acque svizzere, se si può contare su una formazione seria e un compagno d’immersione affidabile e, infine, se si usa l’attrezzatura idonea all’immersione.

Affinchè le immersioni possano essere organizzate in modo sicuro, l’UPI – Ufficio Prevenzioni Infortuni – e l’ufficio per la Prevenzione degli Infortuni Subacquei – UIS – hanno pubblicato l’opuscolo “Immersione in Svizzera” insieme ai seguenti partner: AQUA MED, CMAS.CH, DAN, PADI, Polizia lacuale, SSS, SSI, Polizia lacuale della città di Zurigo, SUHMS e FSSS. Il pieghevole, un must per ogni libretto d’immersioni, oltre a contenere le principali informazioni di sicurezza fornisce anche tanti altri consigli utili. Dove si può trovare una lista con i divieti d’immersione, quali app e guide informano sui siti d’immersione e le loro caratteristiche? Quali siti internet e quali servizi meteo possono essere consultati? Per avere la risposta a queste domande basta leggere l’opuscolo “Immersione in Svizzera”.

Il pieghevole può essere ordinato gratis scrivendo il numero di articolo 3.144 nell’apposito spazio su www.ordinare.upi.ch

UPI – FTU
Berna, 4 dicembre 2013